Torna indietro

Elena Maria Coppa

Di anni 20
27/12/1996 Viterbo (VT)
14/09/2017 Roma (RM)

Pensieri di Ricordo (3)

roma, 26/09/2017 ore 21:11
entusiasmo,creatività,speranza,incanto, sguardo puro,sensibilità,semplicità e intelligenza viva e fuori dal comune...tutto questo credo tu sia elena e molto di più. a pochi è riservata tanta maturità,profondità e comprensione del mistero della vita.
maria vittoria
roma, 21/09/2017 ore 00:51
Sei stata un dono immenso,quando sei nata ricordo che non riuscivo a staccarti gli occhi di dosso, mi sembravi la neonata più bella del mondo, credo di essere stata una settimana intera a guardarti fissa (era natale e c'erano le vacanze)e poi mentre crescevi mi sono resa conto che a quell'età non eri poi così bella come pensavo, infatti, ogni giorno che passava miglioravi fino a diventare una bimbetta stupenda, perfetta, tutti ci fermavano per complimentarsi per guardarti. Occhi lucenti i tuoi, e quelle fossette che ti rendevano irresistibile. Noi desideravamo il meglio per te, che ti affermassi, che studiassi e che imparassi a vivere in questo mondo che con te non era stato gentilissimo, ce l'abbiamo messa tutta e tra i mille errori abbiamo cercato di fare del nostro meglio, tante volte non riuscendoci.... io non ti ho capita, io pensavo che dovevi ancora crescere, che con la maturità avresti capito e metabolizzato tutto, e invece, nel modo più violento che ci possa essere, mi hai rivelato che tu eri già grande che già avevi capito tutto, che avevi trovato il tuo equilibrio.... piccola grande coraggiosa Elena. Tu fresca pulita mi stai mandando tanti di quei messaggi che mi stanno riavvicinando a quella che ero fino a qualche tempo fa. Mi stai dando la possibilità di capirti dolce ragazza, per me difficilissima da interpretare. Piccola grande Elena ti porterò ovunque sempre con me...
silvia
Viterbo, 17/09/2017 ore 21:02
Dolcissima Elena, rivolgiamo a te i nostri pensieri come se ti avessimo ancora tra i banchi delle nostre aule, come se i tuoi occhi ancora stessero lì ad assorbire e meditare con intelligenza le nostre lezioni: sei stata un’alunna seria, responsabile e studiosa, buona, con tutti. È stato sufficiente fare il tuo nome perché, dopo tre anni, tutti, docenti e collaboratori, si ricordassero di te. Commuoversi profondamente, sentirsi smarriti e addolorati è stato un tutt’uno con la dolcezza del ricordo che ci siamo trovati a condividere, quando tra le notizie che si susseguivano nutrivamo ancora la speranza che ce l’avresti fatta, che i nostri pensieri e le nostre preghiere sarebbero stati esauditi. La notizia della tua morte è stata un colpo durissimo che ci ha lasciati increduli e addolorati. Le parole che scriviamo qui sono in gran parte quelle che ci siamo scambiati nelle ultime ore: alunna modello, viso angelico, grande sensibilità, immensa dolcezza, serena intelligenza, con solo qualche lieve nuvola che ogni tanto si addensava nel tuo sguardo limpido, di cui a noi non dicevi nulla, perché tanto poi vinceva il tuo sorriso. Sei stata una promettente diplomata del corso Esabac, che con determinazione, impegno, fatica e studio hai portato a lieto compimento: due diplomi e tante speranze. Anche noi ne nutrivamo per te! Noi prof, sai, ci innamoriamo del futuro dei nostri studenti, come se foste figli nostri, come piccoli di un nido non nostro che dobbiamo custodire finché non spiccate il volo. Dolcissima Elena, tu hai dovuto compiere il tuo volo verso il Cielo, un volo che ti ha strappato brutalmente all’affetto dei tuoi cari e delle tantissime persone che hanno avuto il privilegio di conoscerti e che non hanno potuto fare a meno di amarti, un volo che ci ha reso immensamente tristi e poveri di te e della tua bellezza, una bellezza a tutto tondo, d’anima e d’aspetto. Come possiamo consolarci e consolare i tuoi cari, come possiamo aiutarli a sostenere un così grande dolore? È impossibile! Possiamo soltanto far sentire loro il nostro più profondo affetto, condividere una parte della loro immensa sofferenza, ringraziarli perché tu, il loro angelo, hai portato gioia nelle nostre vite e, pur tra le lacrime che non riusciamo a trattenere, ti promettiamo che ti ricorderemo con quella stessa gioia, che manterremo viva la tua memoria, che diremo di te e del tuo esempio alle future generazioni di studenti, che la tua foto sarà nei nostri album di famiglia, che i corridoi della nostra scuola risplenderanno sempre dei sorrisi che ci donavi con angelica bontà. I tuoi prof del Liceo “Mariano Buratti” di Viterbo
I Professori del Liceo Mariano Buratti di Viterbo

Onoranze Funebri Duranti

01022 Bagnoregio (VT)
Via Divino Amore, 40
Torna indietro
MemoriesBooks, i Libri dei Ricordi